ATTENZIONE: POST LUNGO E POTENZIALMENTE NOIOSO PER CHI NON
E' INTERESSATO ALLE TEMATICHE DEL BLOGGING IN ITALIA ;)


Ho iniziato questo blog più di due anni fà 
essenzialmente per due motivi.

Primo: condividere l'avventura della costruzione 
e dell'arredamento della mia casetta, nonchè 
la passione per l'interior design, il craft e il DIY;
Secondo: da laureata in Comunicazione, provare, sperimentare, 
vivere i nuovi strumenti del web 2.0 dal di dentro
al fine di essere sempre up to date anche professionalmente.
 
Ciò di cui mi sono accorta, in due anni da blogger, è che il fenomeno del blogging in Italia è attualmente in grandissimo fermento,
ma anche incontrollato, non sostenuto e
tutelato da regole e leggi appropriate, non ancora compreso
a fondo nella sua complessità e non adeguatamente inteso
quale canale di sbocco di una professionalità,
quasi esclusivamente femminile, che non trova
spazio sul mercato del lavoro a causa
dell'attuale crisi, ma anche a causa delle dinamiche stesse
del mondo del lavoro.


 A fronte di un quadro così complesso e non ancora regolamentato,
troppo spesso bloggers denunciano furti intellettuali
di foto, testo o idee creative.
Perchè in internet difendere il diritto d'autore è complicato.
Perchè c'è chi pensa che in internet tutto sia di tutti,
solo perchè alla portata di tutti.


Mi sono interrogata spesso su queste tematiche, e spesso
mi sono chiesta cosa significhi per me essere una blogger.
Avere un blog richiede un impegno in termini di tempo
ed un impegno in termini di creatività.
Essere un/una blogger significa essere
dotato di varie competenze e mantenersi
costantemente aggiornati sul fronte
delle competenze informatiche e sul fronte delle, chiamiamole così,
tendenze di mercato del target a cui ci si rivolge.

Io sono dell'opinione che un/una blogger
sia una figura professionale.
Sempre che, e soltanto nel caso in cui,
scriva e gestita il blog nel modo più
professionale possibile, sia che utilizzi il
blog quale vetrina delle proprie capacità e/o attività,
sia che punti a farlo fruttare grazie a collaborazioni e vendite di spazi pubblicitari.
Per questo motivo trovo sia necessario mettere un po' di puntini sulle i,
ed imparare a gestire i blog,
sia che lo si faccia come hobby, sia che lo si consideri una piattaforma
da cui lanciare, o rilanciare, la propria professionalità.
Naturalmente questa non è una critica
nei confronti di nessuno, solo una mia riflessione ad alta voce.

E, dato che è una riflessione che parte
dalla mia esperienza di blogger, ho deciso di partire
proprio da me, e di aderire al 
Codice delle Buone Pratiche del Blogger,
tanto per cominciare.
 Badate bene, nessuno mi ha contattata da Mommit.it,
progetto on line che ha metaforicamente ed intellettualmente partorito
questo Codice, ma vi aderisco spontaneamente e consapevolmente.

Trovo che il
Codice delle Buone Pratiche del Blogger
sia, al momento, l'unico documento on line in italiano che regolamenti
la gestione dei blog.
E' un elenco di buone pratiche, un compendio di buone maniere e di
blog etiquette, un condensato di buon senso, se volete,
che aiuta a mettere in chiaro molti punti del blogging.

Vi invito a leggerlo se:

1. Pensate che gestire un blog possa diventare la vostra futura professione;
2. Volete puntare a rendere più professionale la vostra esperienza di blogger,
sia che lo facciate per hobby, che per proporvi in maniera alternativa, chiamiamola 2.0, al mercato del lavoro;
3. Siete semplicemente attente e curiose a tutto quello che gira attorno
al mondo dei blog e volete implementare le vostre competenze nella gestione di un blog.


Ok, e dopo tutto questo, un'ultima precisazione:
da oggi trovate nel mio blog questo banner




Perchè, per rendere più trasparente possibile la mia
attività di blogger ho deciso di informarvi, se ce ne fosse
ulteriore bisogno, qual'è il mio rapporto con la pubblicità su questo blog.
Pertanto vi invito a leggere QUI, cosa significa che il mio blog è ADV PRO.



Uff! e a tutte voi che siete giunte fino a qui: grazie!
Sono curiosa di sapere le vostre opinioni:
vi siete mai interrogate in merito a queste tematiche?
avete mai pensato "professionalmente" al vostro blog?
avete mai cercato strumenti e informazioni per migliorare
la vostra attività di blogger?







 
Top