Eccoci quà all'appuntamento Books Cafè! Oggi vi parlo del li ro che ho appena terminato di leggere:

"Il quaderno di Maya" di Isabel Allende.

Here we are with the Books Cafè! Today I want to talk to you about the
book I've just finished reading:

"Maya's notebook" by Isabel Allende
(which will be realesed in english on 5 June 2012)




Maya Vidal è una diciannovenne in fuga da un passato denso di guai: alcool, droga, prostituzione. E' un anima fragile ma forte, che dopo la morte dell'adorato nonno, Popo, è alla deriva. Una ragazza alla ricerca di se stessa e di quel senso di protezione che provava da piccola quando dormiva nel lettone dei suoi nonni.

Maya Vidal is a 19 years old girl escaping a past full of troubles: alcohol, drug, prostitution. She is a fragile yet strong soul who, after the death of the beloved granpa, Popo, is going adrift. A girl in seek of herself and looking for that sense of protection felt only when she was a child sleeping in the bed with her grandparents.


Dopo il tunnel di dipendenza sperimentato a Las Vegas, Maya viene spedita dalla nonna in Cile, il suo Paese natale, e precisamente a Chiloè, arcipelago a sud dello stato cileno, per riprendersi. Qui sarà ospitata da Manuel, vecchio amico della nonna, e sperimenterà una vita isolata e strettamente fondata sul senso della comunità.

After the tunnel of drug and acohol addiction lived in Las Vegas, Maya is sent to Chile, to the Chiloè islands, by her grandma who is originally from that country. She will stay with Manuel, an old friend of her grandma and will experiment the closed  island community life.



Un romanzo di formazione con tocchi noir e accenni al passato della storia civile cilena, ecco cos'è "Il quaderno di Maya".
Ora, una premessa: Isabel Allende è una delle mie autrici preferite, la amo immensamente, adoro il suo modo magico e sensuale di descrivere donne forti e mondi in bilico tra religione e tradizioni pagane.
Però.

A book about an education to life with a thriller twist and some mentions about Chile past civil history. This is "El cuaderno de Maya".
Now, a preamble: I love Isabel Allende, she is one of my fave writers, I have all of her books, I'm in love with her magic and sensual way of describing strong women and worlds between religion and heathen rites.
But.



Però devo dire che questo libro non mi è piaciuto moltissimo. O meglio, è scritto benissimo, è avvincente, è emozionante, ma manca qualcosa. E' come se Isabel Allende si fosse cimentata con un personaggio, Maya, una diciannovenne dei nostri giorni, di cui non è stata capace di rendere a pieno la personalità.
Forse, più semplicemente, io Isabel Allende, la preferisco quando descrive donne forti di altre epoche, non so se mi spiego.
Ora attendo le coltellate di tutte le fan della Allende. Ma credetemi, io l'adoro, eppure questo libro non mi ha entusiasmato proprio per la figura di Maya. Mi sembra manchi qualcosa.


But I have to say that I didn't really like this book. Well, it is wonderful written, it is fascinating, it is moving, but it seems to me that something is missing. I don't think that Isabel Allende has been able to describe Maya, a nowadays 19 years old, in all her complexity. Maybe I just prefer Isabel Allende when she talks about strong women from past ages, if you know what I mean.
Now I'm waiting for the stabs from all Isabel Allende's fan. But, believe me, I adore her even if didn't really like this book and the way Maya is described.

 
Top