Oggi vi mostro cosa abbiamo visitato io e Max durante il nostro week end al Casa Aurora Agriturismo nel territorio del veronese. L'agriturismo si trova a Bussolengo, molto vicino a Verona, al lago di Garda, a tutti i parchi tematici della zona (Gardaland, Parco Natura Viva, Parco Sigurtà, tutti i parchi acquatici...), nonchè al Mercatino del Natale Flover.
Noi, abitando in provincia di Padova, un po' conoscevamo già il  territorio, quindi abbiamo optato per visitare luoghi che non avevamo mai visto, a partire dalla Valpolicella. Sabato era una giornata splendida e quindi abbiamo pensato che visitare le dolci colline della Valpolicella colorate nei toni autunnali, sarebbe stato meraviglioso. Avete presente quando salite in macchina e vi lasciate trasportare senza una meta ben precisa? Bhè, noi abbiamo fatto così e ...la meta è venuta a noi!





Ci siamo imbattuti in questo paesino, San Giorgio di Valpolicella arroccato sul cucuzzolo di una collina calcarea, che custodiva un gioiello d'arte che ci ha lasciato incantati: una Pieve romanica costruita tra il 712-736. Non c'era nessuno, il paese era deserto e la Pieve silenziosa e raccolta.
 



L'atmosfera era molto suggestiva, camminare in questi luoghi ci ha trasportato fuori dal tempo e ci ha aiutato a "decomprimere" tutto il carico di quotidianità e a renderci finalmente conto che avevamo un week end solo per noi! Sì, perchè quando ci sono bimbi piccoli a volte ci si dimentica di essere una coppia, e non solo genitori.



Il paese è piccolo e delizioso, dall'aria vagamente provenzale in certi scorci.




Poi abbiamo passeggiato tra i vigneti, dove i colori autunnali la facevano da padrone....




...tutto intorno silenzio o, al massimo, qualche altra persona che come noi passeggiava e godeva il tiepido sole del primo pomeriggio...




La sera siamo andati a mangiare la pizza in uno dei Forti austriaci di Pastrengo riconvertiti a ristoranti/pizzerie, perchè Max è un appassionato di storia; poi siamo andati a passeggiare a Lazise, sul lago, ma faceva talmente freddo (4°), che la nostra passeggiata è durata ben poco! 




Il giorno seguente, domenica, abbiamo optato sempre per un luogo ancora mai visitato: Borghetto di Valeggio sul Mincio. E' un paesino medievale sul fiume Mincio, famoso per i mulini e per i tortellini.




Nella bella stagione deve essere straripante di turisti seduti ai tavolini dei vari locali a godere dello spettacolo del fiume, ma noi lo abbiamo preferito così: quasi deserto, silenzioso e romanticamente caliginoso.




Naturalmente abbiamo comprato un chilo di tortellini da portare a casa!




E poi? Poi siamo tornati a casa, perchè i nostri piccoli cominciavano a mancarci anche se quasi non volevamo ammetterlo a noi stessi!


Comunque abbiamo passato un week end bellissimo, abbiamo visitato posti magnifici e goduto dell'ospitalità di un agriturismo country chic gestito con amore. 
Abbiamo volutamente scelto di visitare quelli che, nel linguaggio generale, vengono definiti i luoghi dell"'Italia minore". Ecco, secondo me, in realtà sono questi i luoghi del cuore (definizione usata anche dal FAI), di cui l'Italia è fatta. E' vero, ci sono le città d'arte, o le grandi città (da contare sulle dita di una mano, in realtà, se consideriamo le unità di misura europee o americane), ma la riccchezza e la bellezza dell'Italia è tutta qui: nei gioielli artistici, culturali, architettonici e naturali vicini a noi...talmente vicini che a volte non li consideriamo neppure. 

Quindi, dopo questo week end, voglio fare una riflessione ad alta voce, una riflessione che voglio condividere con voi e che contiene un'idea che desidero mettere in pratica da subito: 

riscopriamo le meraviglie che ci circondano, guardiamo con occhi diversi la città, il paese, il territorio in cui viviamo. 

Emozioniamoci per la bellezza che ci circonda, perchè a volte, presi dalla quotidianità, non riusciamo neanche a vederla. 


 
Top