Oggi ho l'onore di presentare su Home Shabby Home l'intervista che ho fatto alle sorelle Federighi, l'anima e il cuore di Blanc Mariclò
marchio shabby che noi tutte amiamo moltissimo.
Quest'intervista è solo una delle molte attività che Home Shabby Home effettuerà in collaborazione con Blanc Mariclò all'interno di una relazione che posso ufficialmente presentarvi proprio oggi, e di cui sono entusiasta!

Home Shabby Home è diventato blog partner di Blanc Mariclò!

Molti progetti, molte idee e tante anteprime targate Blanc Mariclò per Home Shabby Home e i suoi lettori da qui ai prossimi mesi...continuate a seguirmi!

Ed ora, avete voglia di conoscere un po' di più Claudia e Mariangela e scoprire le novità della collezione Primavera/Estate 2013 di Blanc Mariclò?
Trovate tutto nelll'intervista!






Blanc Mariclò è il marchio leader in Italia per l'home decor french chic di contaminazione shabby, quando avete scoperto l'amore per lo stile shabby?
In realtà nasce insieme a noi, in qualche modo è sempre stato con noi. Siamo nate e cresciute in una casa in toscana immersa nella campagna, i nostri genitori, in particolare la nostra mamma che ha fatto anche studi artistici, ci hanno sempre portato nei mercatini antiquari la domenica, fin da piccole. Spesso poi stavamo con lei a restaurare e dipingere i vari mobiletti comprati. Mi ricordo da piccole ci fece dipingere le sedie per camera nostra tutte rosa con cuori e fiorellini. Nostro padre ci ha sempre spinto a fare un lavoro che ci piacesse, lui amava il suo lavoro e ci diceva sempre: il lavoro è una cose che fai per otto ore algiorno o più per tutti i giorni della tua vita, è importante che voi facciate qualcosa che amate per essere felici. Il resto quindi è avvenuto in maniera abbastanza naturale. 





La nuova collezione primavera estate prende spunto dalle atmosfere francesi di fine secolo e dalla vostra amata terra, la Toscana, come sono nate le ispirazioni per questa collezione?

La prima ispirazione "culturale" è stata la lettura di "Al paradiso delle signore" di Zola che, lontano dal volerne fare una critica letteraria, ci ha fatto immedesimare in quell'emozione, tutta femminile, che ci prende quando vediamo cascate di tessuti colorati, tocchiamo nastri e passamanerie, trine e merletti, lane e sete. Anche questo fa parte della nostra infanzia, nostro padre ci ha sempre fatto vivere in mezzo "ai tessuti".
Inoltre ci siamo ispirate ai colori della primavera in Toscana, verde come il prato, rosa come la fioritura nel roseto del babbo, volevamo una collezione che trasmettesse gioia e leggerezza, proprio come una domenica di primavera in Toscana.





L'anno scorso Blanc Mariclò è stata scelta per decorare i set del film "Una famiglia perfetta". Ci raccontate questa esperienza cinematografica? 

E' nata un pò per caso, ci hanno contattate dopo essersi imbattuti nelle vetrine del nostro store di Roma (In Via Arenula). Ci hanno parlato di questo progetto e siamo state davvero onorate di poter partecipare all'arredamento della villa che ospitava il film. La villa era bellissima e valorizzava al meglio i nostri prodotti. Purtroppo non abbiamo conosciuto gli attori (che peccato!), ma abbiamo organizzato una festa il giorno dell'uscita del film, con dipendenti ed amici affittando una intera sala cinematografica. E' stato davvero divertente riconoscere tutti i nostri arredi, decori, complementi ed anche tessuti! 





Quali sono, secondo voi, gli elementi indispensabili per creare un'atmosfera shabby e chic in casa? 

Usare toni naturali per dare luce (bianco, burro, avorio, tortora, grigi e nocciola), scegliere pavimenti chiari o comunque dai toni sempre naturali, non avere paura di accostare elementi più antichi con elementi più moderni, lo shabby è anche fusione di elementi differenti, l'importante è avere gusto ed equilibrio ed evitare l'effetto "accozzaglia".
Noi amiamo le candele sempre accese, le fragranze per ambiente, foto ovunque, gabbie, alzatine e libri antichi.
Lo shabby è anche una questione di "patina" non solo di colore, acquistare un mobile bianco e basta può non dare l'effetto desiderato, noi lavoriamo molto sulle patine, le invecchiature, l'effetto delabrè, le scrostature delle superfici.
Per i tessuti amiamo i tessuti naturali, lino e cotone sempre sui toni naturali . Talvolta amiamo inserire del colore, come ad esempio questa primavera abbiamo puntato molto sul rosa e sull'azzurro, ma abbiamo una ricerca quasi maniacale del "punto di colore" che sia rispondente alle nostre aspettative.
I tessuti devono essere sempre coordinati, e sono l'elemento fondamentele per definire una casa ed una stanza.
è anche fondamentale che la casa parli di noi, l'elemento vecchio deve parlare del nostro passato, una vecchia foto, una cappelliera dei nonni, un ricordo dei bambini piccoli. L'importante è che la casa sia personale, ci rispecchi e ci accolga. 





Ora, un po' più sul personale: cosa amate di più del vostro lavoro?

La creatività. La cosa che amiamo di più in assoluto è creare, metterci insieme a tavolino e domandarci  e adesso cosa creiamo?. Dopo un pò di brainstorming buttiamo sul tavolo montagne di nastri tessuti, campioni di patine e quadratini di pantoni e cominciamo a definire le nuove collezioni. La parte della ricerca è altrettanto divertente, andare per mercerie mercatini negozi di tutto il mondo a scovare un'idea da trasformare. Talvolta l'idea può venire ovunque, in una pasticceria, al ristorante, in un negozio di abbiglaimento, lavoriamo sempre, la nostra mente è sempre in modalità"ricerca" anche in vacanza!
 L'altra cosa bella è lavorare in famiglia, talvolta può essere difficile, ma abbiamo una famiglia unita e lavorare in famiglia ci fornisce un senso di affidabilità e di serenità che non potremmo avere altrimenti. Siamo sempre sulla stessa lunghezza d'onda ed noi 2 sorelle siamo unite da un legame speciale, quando siamo state lontane in passato (Mary ha vissuto in Canada per diversi anni)  ci mancavamo a vicenda tantissimo , ci scrivevamo mail strappalacrime in continuo. 






Qual è la vostra stanza del cuore o l'angolo preferito della vostra casa?

Entrambe abbiamo comprato casa da poco e stiamo sempre finendo di sistemare le nostre abitazioni. Entrambe abbiamo avuto la fortuna di poterci riservare un angolino tutto nostro con scrivania computer e macchina da cucire. Entrambe abbiamo una parete attrezzata colma di perline, nastri passamanerie, tessuti, bottoni e fili ... è il nostro angolo antistress! Il nostro mondo! Per assurdo, per rilassarci a casa facciamo le stesse cose che facciamo lavorando (con un pò più di relax però!!!).








Ho letto che in Blanc Mariclò l'organico è quasi prettamente femminile, com'è lavorare in un universo quasi completamente in rosa?

Siamo molto felici delle persone che collaborano con noi, lavorano davvero tanto e con passione. Lavorare in un'azienda in stragrande maggioranza femminile comporta però un grande impegno e sforzo di organizzazione da parte nostra  perchè dobbiamo conciliare spesso lunghe assenze per maternità, part time e permessi. Il tutto ci viene però ripagato dall'estrema professionalità e dedizione che le nostre collaboratrici ci riservano, e poi si sa... le donne hanno una marcia in più. Vorremmo solo che ci fossero delle leggi sul lavoro in grado di sostenere meglio le donne e mamme che vogliono lavorare offrendo maggiori servizi, ma anche leggi per le aziende che vogliono investire in una forza lavoro femminile aiutandole e sostenendole senza lasciare sempre a noi tutte le complicazioni ed il peso che, innegabilmente e fisiologicamente, assumere donne comporta.



Ho trovato molto interessante e "vera" questa intervista
voi cosa ne pensate?

Presto altre novità Blanc Mariclò qui su Home Shabby Home!


Blanc Mariclò:


 
Top